News

 
 
**********Missione del ASD *********
*********************************************

Ci siamo prefissati come obiettivo primario quello di educare moralmente insegnando a comportarsi bene dentro e fuori dal campo, che calcisticamente, con attività curate da tecnici preparati, vorremmo far diventare quel tempo passato insieme utile anche per la formazione morale del ragazzo, cercando anche di essere comprensivi e di ascoltare le sue problematiche, soprattutto per i più grandi che nell' adolescenza tendono a perdersi. 

 
 

 

GOOOOOOOAAALLLLL!!!
REGOLAMENTO PER GLI ALLENATORI 

 

Pensare è il lavoro più difficile che esiste ed è per questo forse che sono in pochi a farlo. (H.Ford)

 

1. Dovrà essere presente e puntuale in ogni occasione d’incontro della squadra, in allenamento, amichevole, gara ufficiale, sarà il primo ad arrivare e l’ultimo ad andarsene nelle occasioni delle gare, allenamento, amichevole, dopo tutti i giocatori, non lasciando nessuno giocatore senza presenza di soci MAGGIORENNI della scuola calcio.

Ricorda sempre che l’allenatore è, e deve essere un esempio, pertanto dovrà essere il primo a rispettare i codici di comportamento, se vuole far rispettare le regole al gruppo e allo staff. Inoltre è il garante dell’applicazione del regolamento. Oltre al comportamento, cura il tuo aspetto e l’abbigliamento.

2. Cerca di arricchirti sempre, aggiornandoti e conoscendo i principi del calcio, migliorando la tua abilità d’insegnamento con passione, serenità ed entusiasmo.

 

3. Programma il lavoro da svolgere e partecipa alle riunioni di formazione della società che sono obbligatorie. Sii coinvolto in tutte le attività della Scuola Calcio, segui anche le altre squadre e svolgi attività di scouting. Sii coerente e leale con la società.

 

4. Credi nel lavoro che, alla lunga paga sempre , e accetta le eventuali critiche costruttive, e i suggerimenti, dei tuoi responsabili.
 
5. Rispetta gli impegni con la società e condividi il progetto comune. Accetta le decisioni dei responsabili con serenità e comunque chiedi sempre il confronto e i chiarimenti se necessario.
 

6. Rivolgiti a chi è preposto dalla società per le tue comunicazioni, richieste o eventuali rimostranze, informazioni anche preventivamente di criticità che emergono nella gestione di tutta la tua attività.

 

7. Non prendere decisioni importanti senza prima confrontarti con i responsabili della società.

 

8. Se ti capita di essere assente per motivi personali, avvisa per tempo i responsabili per ricorrere alla tua supplenza. Offri la tua disponibilità a sostituire anche i colleghi assenti.

 

9. Abbi rispetto dei tuoi colleghi, confrontati per aiutare gli altri e te stesso senza mai criticare per screditare. Acquisisci la stima di tutti.

 

10. Non utilizzare i mezzi multimediali o d’informazione per polemizzare con chiunque, ma rivolgiti direttamente al tuo responsabile.

 

11. Coinvolgi il tuo staff nella gestione del gruppo squadra, fissando precisamente le competenze e i ruoli.

 

12. Presta massima attenzione ai genitori quando parlano di problemi relativi agli aspetti educativi e formativi del loro figlio, ma non entrare mai, e non permettere loro di farlo, in argomenti dell’area tecnico-tattica. Non parlare mai di altri giocatori della squadra diversi dal figlio del tuo interlocutore. Indirizza i genitori al tuo direttivo responsabile.
 

13. Cerca di essere sempre coerente nelle scelte e comunica ai giocatori con trasparenza e sincerità le motivazioni. Parla sufficientemente con i tuoi giocatori e non lasciare che elaborino congetture individuali o colletive sulle tue decisioni.

 

14. Stimola nei giocatori una capacità di auto-valutazione e fai capire che la tua critica serve a farli crescere. Non esagerare con urla e rimproveri, osserva un giusto equilibrio sia in allenamento che in panchina.

 

                                         

                                                 

Seguici su Facebook Atletico Poseidon Scuola Calcio Amico https://www.facebook.com/Soccer-school-Real-Poseidon-1503597186597805/?fref=ts